Il ritorno del mantello sulle passerelle che stuzzica gli stilisti

303
0
CONDIVIDI

Portato recentemente alla ribalta per la sua presenza nella collezione Petrelli Uomo, il mantello ha riscosso immediatamente molta curiosità.

Si tratta di una scelta davvero ardita, ma proprio per questo molto stuzzicante. Il ritorno del mantello come capo d’abbigliamento consente di ridisegnare modelli molto più complessi, dalla doppia personalità stilistica; alle grandi superfici tipiche di un mantello indossato, si passa immediatamente ad una sovrapposizione di tessuti e colori molto più frastagliati quando lo stesso viene portato aperto come soprabito.

Per il momento è l’eleganza dell’oggetto ad aver catturato la curiosità delle passerelle, sulle quali il mantello è comparso sempre ben allacciato al collo, stendendo una superficie di colore uniforme, movimentata dal solo naturale movimento delle pieghe.

Ma sono in molti a scommettere che da qui ad un paio di anni il mantello possa fare un suo deciso ritorno come uno dei capi d’abbigliamento più richiesti e molti atelier stanno già lavorando su questo tema.

Il mantello è da sempre uno degli elementi più evidenti dello stile dandy, non solo per l’inconfutabile iconografia, ma perché rappresenta davvero il capo d’abbigliamento che frappone una netta cesura verso l’esterno; una sorta di corazza che, non a caso, fu utilizzata anche per disegnare i primi Supereroi dei fumetti.

LASCIA UNA RISPOSTA