LA MANUTENZIONE DELLE SCARPE: gli Attrezzi del Mestiere

372
0
CONDIVIDI

Nonostante la sua origine, il mestiere delle sciuscià non è roba da ragazzi.

scarpa1

Le calzature sono una componente importante dell’abbigliamento, per questo motivo l’attenzione che si deve loro dedicare è di fondamentale importanza perché non si logorino, sciupando la ricercatezza dell’outfit.
Che siano di pelle o di cuoio è necessario prestare interessamento quotidiano alla manutenzione delle scarpe attraverso l’uso di specifici ausili che permettono di salvaguardarle dall’usura.

scarpa2

Riporle in un luogo asciutto e lontano da fonti dirette di calore e conservarle con il supporto di un tendiscarpe ligneo, il quale impedisce alle calzature di deformarsi, è solo il punto di partenza: esiste, infatti, una vasta gamma di spazzole, panni e creme che è bene adoperare giornalmente per pulire e lucidare scarpe e mocassini.

scarpa3

Dopo aver rimosso la polvere e la sporcizia dall’intera superficie della scarpa con uno spazzolino da pulizia dalle setole morbide, è bene applicare un balsamo idrorepellente che manterrà morbida la pelle e, idratandola, impedirà il formarsi di ruvide squame e di sgradevoli macchie di opacità. In questa prima fase è necessario insistere sulle pieghe di camminata nonché sui tacchi e sul punto di aderenza tra la suola e il lato della scarpa dove, sovente, si accumula il liquido.

scarpa4

Si passa, a questo punto, alla cirage che prevede l’utilizzo di un panno morbido in lino o in cotone che verrà utilizzato per stendere la cera sulla tomaia, sui tacchi e su tutte le cuciture, in seguito la parte verrà lustrata per mezzo di una spazzola: il mercato ne propone diverse, tuttavia è preferibile sceglierne una dalle setole in crine di cavallo, le quali sono abbastanza morbide da rispettare il pellame e abbastanza rigide da distribuire il prodotto in maniera ottimale. È altresì possibile completare questa operazione strofinando con fermezza un panno in pelo di coniglio su tutta la superficie della scarpa: si utilizzerà un pelo bruno dopo aver steso creme dai toni scuri, si preferirà il pelo bianco dopo aver applicato creme dal colore neutro.

scarpa5

L’ultima fase per una perfetta manutenzione è quella del glaçage: con l’ausilio di un panno da lucidatura appena inumidito si applicherà del lucido sulla tomaia per conferire alla pelle maggiore brillantezza, strofinando più energicamente e insistentemente sulla zona del tallone e della punta.

scarpa6

Le scarpe, ormai pulite e lustrate, sono finalmente pronte per essere indossate e apprezzate.

LASCIA UNA RISPOSTA