COME INDOSSARE LA CAMICIA. SUGGERIMENTI D’ELEGANZA

2520
0
CONDIVIDI

Nell’armadio di ogni uomo, un’ampia scaffalatura dovrebbe essere riservata alle camicie, l’indumento maschile più importante e gettonato, amato per la sua estrema ecletticità. Indossare e abbinare una camicia nella maniera corretta non è un’operazione dalla scontata semplicità, sarà quindi utile leggere qualche consiglio di stile.

Immancabile nel guardaroba è la classica camicia bianca che rappresenta il supremo esempio di versatilità, tanto da poter essere indossata tanto per una serata di gala quanto durante il tempo libero. Per cerimonie formali, sotto un abito due pezzi di una qualsiasi nuance, la camicia bianca, arricchita da una bella cravatta, è una scelta sicura che mette al riparo da possibili accozzaglie cromatiche; tuttavia accostata ad un classico blu jeans, per un look casual, risulta un’ottima scelta anche senza l’aggiunta della cravatta e, se possiede una bella stonatura, può essere tenuta fuori dai pantaloni. Per una sera all’insegna della semplicità, la camicia bianca sarà perfetta alleata di un blazer colorato; nelle notti d’estate potrà bastare a completare un pantalone color sabbia per un outfit in linea con un ambiente informale. Si tratta di un capo altresì adatto per un abbigliamento da ufficio, magari abbinata ad un pullover dallo scollo a V o ad un coloratissimo gilet.

La camicia bianca sta bene proprio a tutti, ma a chi ha un incarnato particolarmente chiaro e preferisce rinunciare al bianco, basti sapere che tutte le camicie a tinta unita risultano essere una valida alternativa a quelle bianche: azzurro e avorio sono i colori più adatti ad ambienti formali, ma anche le camicie dalle tinte pastello sono adattabili a diversi contesti, pur tenendo presente che più la tonalità di colore diventa decisa, più l’indumento è da preferire per una circostanza informale.

Non solo le camicie a tinta unita, bensì anche quelle a fantasia possono essere indossate in ambienti formali: le righe, in particolare quelle strette e sottili, risultano eleganti nei toni scuri o, tutt’al più, su un fondo chiaro. I quadretti, invece, sono più adatti a situazioni poco formali che richiedono un abbigliamento casual, in questi casi è possibile scegliere tonalità chiare e più vivaci dei più vivaci bianco e blu.

Recentemente la moda ha proposto camicie con stampe coloratissime, movimentate da immagini macro o disegni piccolissimi. Questo tipo di camicia, che può essere tenuta fuori dai pantaloni, è indicato in contesti fortemente informali. I colori forti, i toni decisi, le stampe fantasiose conferiscono a chi indossa una camicia di questo genere un aspetto sbarazzino e dinamico che risulta gradevole e spiritoso.

La scelta del colore e della fantasia giusti non assicura, comunque, un uso ottimale della camicia, occorre, invece, usare alcune accortezze che valorizzeranno il capo. Quando non è possibile vestire camicie confezionate su misura, scegliendone una prêt-à-porter, sarà bene prestare attenzione ai dettagli, primo tra tutti la lunghezza delle maniche: il polsino della camicia deve sporgere di almeno un centimetri dalla giacca, per questo bisogna sempre che sia abbottonato e che poggi sull’attaccatura del pollice, senza lasciare mai scoperta, nemmeno nell’atto di piegare il braccio, l’articolazione del polso.

Anche il colletto è un elemento che richiede la massima attenzione: in primo luogo, nell’indossare una camicia, bisogna assicurarsi che le punte delle vele poggino sempre sul petto, sarà bene, per impedire che si sollevino verso l’alto, inserire, nelle apposite fessure poste sul retro, i collar stays, linguette metalliche o in plastica che terranno ben tese le estremità del colletto garantendo un gradevole effetto disteso. Importante è anche il modo in cui verrà effettuato il nodo della cravatta: a seconda dell’apertura delle vele, bisognerà adattare il nodo il quale deve coprire tutto lo spazio triangolare che si forma tra le vele abbottonando la camicia, senza scivolare incresciosamente verso il basso.

Per finire, si presterà attenzione alla perfetta armonia tra la camicia e la giacca: non solo i colori dovranno essere accostati con gusto e giudizio, ma sarà anche necessario assicurarsi che il risvolto della giacca copra appena le punte del colletto della camicia e che, sulla nuca, il colletto fuoriesca di uno o due centimetri dal collo della giacca.

Prestando fede a queste poche regole di stile, la camicia risulterà essere un capo jolly nel guardaroba, un passepartout da usare, però, con buon gusto e buon senso.

LASCIA UNA RISPOSTA